Più che felice

Paolo Gambi

Cosa posso fare per essere felice? Alla ricerca della strada che porta alla felicità

11032015165633_sm_11209

Cos’è la felicità? a questa domanda si è dedicata la filosofia in qualche millennio di storia. Ma alla più terrena domanda “cosa posso fare per essere felice?” si deve dedicare chiunque voglia vivere una vita piena di felicità.

 

Da quando ho lasciato il giornalismo e mi sono dedicato a tempo pieno alla crescita personale incontro domande del genere ogni giorno. Invito anche te a farlo. Vuoi essere felice? Cosa hai fatto negli ultimi 5 minuti per esserlo? E nelle ultime 24 ore? Trova la risposta a questa domanda e una piccola chiave per stare meglio ti apparirà fra le mani.

 

È qui che vorrei condurti: verso la tua felicità. Faremo un viaggio dentro la tua mente, dentro il tuo corpo, nella tua vita di relazione. E ti garantisco sin d’ora che scoprirai cose magnifiche. E chissà che magari anche tu non scopra di avere dentro un grande mistero.

 

Ci sono molte discipline e molti testi che si occupano di questo. È il mondo del cosiddetto “self help”. Ne faccio parte anche io. Ho scritto un testo che si chiama “Smettila e sii felice”, faccio attività con una associazione che si chiama “Agape Coaching” ed ho un canale di youtube dove tra l’altro sto trasmettendo il primo tutorial per la gestione delle emozioni.

 

Se avrai voglia di seguirmi mi ritroverai presto qui.

 

Paolo Gambi

 

12 marzo 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione Riservata
Tags
Commenti

Paolo Gambi

Scrittore, giornalista, mental coach, studioso di materie psicologiche. Nato a Ravenna nel 1979, è autore di più di 20 libri, di cui tre con il prof. Alessandro Meluzzi, e tre con il Cardinale Ersilio Tonini ed uno con Alessandro Cecchi Paone. Tra questi “Smettila e sii felice” (Sperling&Kupfer 2014) è un testo fondamentale per la crescita personale. È membro dell’Accademia degli Incamminati di Modigliana, della Casa Matha di Ravenna, e Cavaliere del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, e vincitore del premio Guidarello per il giornalismo d’autore nel 2012. Nel 2014 è stato nominato Testimonial del mese della cultura italiana nel Principato di Monaco dall’Ambasciatore italiano.

Utenti online